martedì 10 gennaio 2017

Littorina social tour, quando i social aiutano a condividere il territorio ( non solo virtualmente)

Viaggiare con la storica Littorina intono al vulcano più attivo d'Europa, in occasione della nevicata record, per raggiungere l'incantevole borgo di Randazzo. Darsi appuntamento attraverso facebook, per una volta strumento di aggregazione ed incontro piuttosto che alienazione e distacco dal reale.




Mercoledi' mattina, visto le imminenti nevicate previste, mi convinco, finalmente, a salire sul trenino dell'Etna della Ferrovia Circumetnea. Decido di estendere l'invito, attraverso le mie pagine social (Sharing Sicily e Marina di Cottone), a tutti attraverso facebook, denominando l'evento " Etna innevata by Littorina - Social Littorina Tour". 
Littorina in partenza
Partenza programmata alle ore 9:10 da Riposto per attraversare diversi luoghi e frazioni dei Comuni pedemontani della fascia Ionica-Etnea fino a raggiungere, dopo un' ora ed otto minuti, Randazzo, dove scrivo sarà possibile fare una passeggiata nelle caratteristiche stradine del borgo antico, visitare chiese o, ad esempio, la casa della musica e della liutera, nonchè apprezzare l'ottima pasticceria locale, la ristorazione tipica siciliana o semplicemente prendersi a pallate di neve.

giovanni mazzeo
                                       Casa padronale nobiliare a Randazzo                               
Nell'era di facebook e della distruzione del concetto di comunità, in un contesto di sempre maggiore precarietà e legami che si dissolvono, di un mondo di identità (ed amici) virtuali  e solitudine, cresce la necessità di ritrovarsi in carne ed ossa ( almeno questo diceva Zygmunt bauman, grande sociologo contemporaneo scomparso ieri).
Il "Littorina social Tour" non era altro che un tentativo non strutturato per fare incontrare la gente, condividere insieme il territorio ( non virtualmente), occasione per "fare comunità" e per utilizzare il social network per socializzare dal vivo.
Pubblico l'evento su facebook mercoledi' pomeriggio e, in poche ore, diviene subito virale, più di mille e trecento persone coinvolte, sessantanove mila persone raggiunte e sei mila visualizzazioni. 


Evento facebook Etna innevata by Littorina: Social Littorina Tour
 Richieste dai posti più disparati per conoscere istruzioni su come raggiungerci, da giovani, meno giovani e famiglie. In tanti mi chiedono, ad esempio, riguardo la possibilità di portare il cane a bordo. Un tam tam mediatico che, devo ammettere, non mi aspettavo di questa portata. 
Sabato mattina, come era facile prevedere, tanti rimangono bloccati e non riescono ad arrivare, alcuni riescono a prendere effettivamente la corsa delle 9:10 da Riposto, la maggior parte prenderà quella delle 11:30 ed altri ancora arriveranno da Catania Borgo. Purtroppo non è stata possibile farla tutti insieme, come speravamo, per le condizioni atmosferiche proibitive, ma certamente  è un'esperienza da riproporre!


La lentezza del mezzo permette di scoprire, lungo il tragitto, paesaggi bellissimi, resi ancora più incantevoli dalla neve, di vedere angoli sconosciuti, attraversare vecchie stazioni e frazioni di paesini tipici, dove il tempo si è fermato.
Fino a raggiungere la stazione della Circumetnea di Randazzo, completamente ricoperta di neve...


 Randazzo è un borgo di origine antichissime, la cittadina vanta bellissime architetture di pietra lavica che, con la neve, assumono connotati ancora più suggestivi, un esempio gli archi delle viuzze che conducono ad una delle chieste più famose....

randazzo archi
Viuzza con gli archi di Randazzo
Foto di Nadini Rinaldi
Con la temperatura che oscilla tra -4° e -5°, possiamo ammirare dei bellissimi stalattiti. 


RANDAZZO SHARING SICILY
Stalattiti a Randazzo
Un viaggio attraverso la Littorina è un'esperienza da fare, uno di quei casi in cui il viaggio è bello almeno quanto la meta, se non più bello. L'esperimento della "Littorina social Tour" è piaciuto tanto e, in tanti, mi avete suggerito di riproporlo! 
Molti hanno chiesto il motivo per cui la Littorina non circola nei festivi. 
La Ferrovia Circumetnea dovrebbe assolutamente prevedere al più presto delle corse anche nei festivi, in modo da divenire una vera attrazione, sia per i locali che per i turisti. 
paesaggio imbiancato dalla Littorina
A questo proposito, faccio un appello affinchè entro la primavera vi sia il primo festivo di attivazione del servizio e, i nquell'occasione, rilanceremo il " Littorina social Tour", occupandone tutti i posti a sedere, dimostrando come il servizio sia sostenibile per l'azienda.
Aggiungo, con un utilizzo dei social più incisivo, oltre ad un restyle del sito, il trenino dell'Etna può raggiungere importanti risultati, perchè il potenziale è immenso. 
A maggior ragione, dato che da alcuni mesi la Ferrovia Circumetnea ha messo a disposizione dei trenini moderni, denominati "Vulcano", che permettono anche il trasporto della bici, maggiore comodità, display con annunci sonori e visivi di informazioni riguardo a stazioni e tragitto: Littorina e Vulcano rappresentano il giusto mix di antico e moderno.


Il moderno treno "Vulcano"

Lo dimostra il mio esperimento dove, nonostante non abbia nemmeno strutturato un evento vero e proprio, ma dato semplicemente un appuntamento "confezionandolo" bene, si è scatenata una vera e propria "littorina mania".   
Che dire altro, seguitemi sulla pagina Sharing Sicily, presto organizzeremo nuovi eventi ed attività e se avete qualcosa da proporre, contattatemi pure. E sicuramente riprenderemo la "Littorina" o il "Vulcano" tutti insieme, magari per scoprire altri angoli sperduti. 

Alcune foto....

Paesaggio da Randazzo



 Foto di Samantha Fidenza
Stazione di Randazzo

Stazione di Randazzo



Binari innevati della Circumetnea
Foto di Valeria Fassari

Stazione di Randazzo