venerdì 18 settembre 2015

Fiumefreddo di Sicilia "capitale del Mango": Sapori, cultura ed opportunità di business



Domenica 20 settembre dalle 17,30, a Fiumefreddo di Sicilia, all'interno della prima edizione di Sapori e cultura, avrete la possibilità di visitare e gustare gli aromi e i sapori del mango e del melograno, con esperti di cucina che prepareranno piatti con formaggi, frutti e vini aromatizzati a base di mango.



Mango di Sicilia



Penserete: "Cosa c’entra il mango a Fiumefreddo di Sicilia?". Uno dei primi  ad importarlo fu il Sig. Tuttobene che, dopo un’esperienza lavorativa in Australia, creò un' associazione denominata SUNGOLD MANGOES SICILY,
divenendo uno dei pioniere del mango in Sicilia. Attraverso la sua azienda iniziò a realizzare i primi campi di mango. Dopo pochi anni le coltivazioni si estesero su un vasto territorio, trovando mercato ( a buon prezzo) prevalentemente nel Nord Europa. Fiumefreddo di Sicilia può essere considerata la “capitale del Mango” in Europa, trovando nel nostro territorio ionico le condizioni ideali per le specificità di questa pianta.

Il mango si è diffuso anche nel territorio palermitano, a Balestrate, nel messinese lungo la costa che va da Caronia a Milazzo, ad Acireale e a Solarino nel catanese, Carlentini e Pachino nel siracusano.

 

Fiumefreddo di Sicilia dall'alto, foto di Angelo T. La Spina





Il mango, quindi, potrebbe rappresentare una grande opportunità per utilizzare gli agrumeti abbandonati del nostro territorio, facendoli rendere per un prodotto con tanto mercato soprattutto nel Nord Europa ( Inghilterra, Olanda, Belgio ect.).

L’intreccio tra agricoltura e turismo rurale, improntato sulle specificità eno-gastronomiche della terra, rilanciando uno stile di vita e di consumo rispettoso dell’ambiente, rappresentare un volano di sviluppo per il nostro territorio.


Il mango di Sicilia, inoltre, può rappresentare anche una buona opportunità di business, come è stato evidenziato dal dirigente Claudio Monfalcone, Responsabile dell’Ufficio Provinciale per l’agricoltura della Regione Sicilia:
“È una coltura che rende molto perché mediamente è pagata 1,80 euro al chilo. La pianta inizia a rendere al suo quinto anno di età, come produzione lorda vendibile per ettaro, fino a 12 mila euro, per arrivare ai 60-70 mila euro dell'undicesimo anno di vita. Se si considera che il costo dell'impianto, per ettaro, è di circa 30 mila euro e che poi ci sono solo costi di manodopera che si riducono a 5 mila euro all'anno, il breakpoint si ha dal quinto anno in poi. Rimane il problema dell'approvvigionamento delle piante, perché in Sicilia mancano nei vivai e siamo costretti ad acquistarle in Spagna - conclude - ma stiamo lavorando per risolverlo”.




L'evento "Sapori e Cultura" è organizzato dal Comune di Fiumefreddo di Sicilia con la partecipazione dell'Istituto I.I.S.S. Mazzei-Pantano, del G.A.L e della Regione Sicilia e con la collaboraizone del comitato spontaneo "Gusto e Cucina".






Qui di seguito alcune piante di mango in vaso che ho ricavato piantando lo stesso seme del frutto e che “aspettano” un terreno per piantarli……:-)





Se trovate il contenuto interessante, o se avete informazioni aggiuntive sull'argomento, commentate all'interno del blog nella sezione commenti del post qui sotto.